Alberghiera.it

Capriolo in salmì

di: RicFriulan

Ingredienti per 4 persone

Procedimento

1. Lavate la cipolla, il sedano e la carota, tritateli e metteteli in una terrina capiente.

2. Tagliate il capriolo in pezzi e sistematelo nel recipiente con le verdure. Aggiungete il prezzemolo, il rosmarino, la salvia, l’alloro, il sale e pepe e ricoprite il tutto con il vino rosso. Lasciate riposare per 24 ore.

3. Trascorso questo tempo, togliete la carne dalla marinata e asciugatela. Conservatene le verdure.

4. Versate l’olio in una casseruola, quando è caldo aggiungete il capriolo e rosolatelo per 10 minuti.

5. Nel frattempo trasferite le verdure della marinata in un mixer e frullatele.

6. Aggiungete alla carne la farina e dopo poco le verdure frullate. Mescolate, abbassate la fiamma, coprite la casseruola e lasciate cuocere dolcemente per circa 1 ora e mezzo.

7. Servite la carne accompagnata da polenta gialla.

Vino da abbinare

Refosco

Note / consigli

I bracconieri un tempo erano puniti con pene severissime, non certo per pietà verso caprioli, fagiani o cinghiali, ma perché la selvaggina poteva essere cacciata solo dal signore. Queste norme restrittive, valide praticamente in tutta Europa, hanno portato anche a una certa uniformità nelle ricette di selvaggina. Alla base c’è comunque sempre la frollatura.

Caratteristiche

Tempo di preparazione 150 minuti
Portata secondi di carne ; 
Origine Italia
Stagionalità autunno inverno 
Tipo di preparazione in padella  marinare