community | chi siamo | contattaci
registrati

utente password
voglio registrarmi!
password dimenticata?


Costolette d’agnello in crosta di carciofi e melanzaneRisotto alle erbe e agnelloCosciotto d’agnello in crostaTortiglioni ripieni di spuma di peperoni con sauté d'agnelloCarré d’agnello gratinatoCostolette d'agnello alle erbe aromaticheCostoletta d’agnello agli asparagiLombatine di agnello al RefoscoCostolette d’agnello con pomodori secchi e carciofi fritti, salsa allo zafferanoCostolette d'agnello alle erbe aromaticheCostolette di agnello con patate lionesiCarré d’agnello in crosta d’erbeCostolette d'agnello pasquale d'Istria gratinato al pane e limoneCarrè d'agnello gratinato con patate alla carnica


Ricette > Cerca

Costolette d’agnello arrostite al timo

 Feed Rss  Segnala ricetta  English  Stampa  
 
Costolette d’agnello arrostite al timo

di:

Ingredienti per 4 persone


Procedimento

1. Per la composta:
Lavate e asciugate il limone, bucatelo con la punta di un coltellino e mettetelo in una piccola pentola. Copritelo con acqua fredda, mettete il recipiente e cuocete per 10 minuti dal momento in cui l’acqua comincia a bollire.
2. Portate a ebollizione il limoncello, immergetevi il limone e fate sobbollire per 20 minuti con 5 foglie di menta. Togliete il recipiente dal fuoco e lasciate il limone in fusione nello sciroppo per 1 notte.
3. Trascorso questo tempo, sbucciate il limone, tagliatelo in pezzetti ed eliminate eventuali semi. Sistemate il frutto in un mixer, aggiungete 2 foglie di menta e 2 cucchiai di limoncello fino a ottenere una salsa omogenea.
4. Per le costolette:
Tritate finemente l’aglio, mettetelo in una padella con l’olio, il timo e la menta e fate rosolare per 5 minuti.
5. Sistemate nel recipiente le costolette e lasciatele arrostire da ambo i lati, lasciandole però rosate. Ci vorranno all’incirca 10 minuti. Salatele e pepatele.
6. Al momento si servire, sistemate le costolette nei piatti, insaporitele con la composta al limone e servite.

Vino da abbinare

Merlot

Note / consigli

Il timo, arbusto perenne delle Laminacee, presente in Italia con circa 20 specie, cresce bene nelle zone aride, ma si acclimata con facilità anche negli orti. Noto fin dall’antichità, era usato dagli egizi come uno degli ingredienti per l’imbalsamazione e dai romani per sfruttarne l’essenza e l’aroma in funzione di conservazione delle carni.

Caratteristiche

Tempo di preparazione 60 minuti
Portata secondi di carne
Origine Italia
Stagionalità primavera estate autunno inverno
Tipo di preparazione al forno

Commenti

Scrivi il tuo nome:

Scrivi un commento alla ricetta:

Home
Chi siamo
Community
Contattaci
A scuola di...
Cucina
Pasticceria
Sala
Bar
Speciali
Ricette
Cerca Ricetta
Chiedi allo Chef
Menù del weekend
Ricette dei Corsi
Corsi e Iscrizioni
Corsi in aula
Corsi per adulti
Dopo la 3a media
Lavoro
Trovare lavoro
Offerte di lavoro
Giovani qualificati