community | chi siamo | contattaci
registrati

utente password
voglio registrarmi!
password dimenticata?


Timballo di maccheroncini con zucca e lenticchie


Ricette > Cerca

Spinosini fritti con funghi e polpettine di cinghiale

 Feed Rss  Segnala ricetta  English  Stampa  
 

di:

Ingredienti per 4 persone


Procedimento

1. Preparare il brodo utilizzando le ossa del cinghiale e gli aromi consueti.
2. Tritare finemente la carne di cinghiale, incorporare l'uovo, il pangrattato, poco più della metà del parmigiano, le erbe aromatiche tritate, il sale e il pepe. Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo e formare tante piccole sfere delle dimensioni di una nocciola. Friggerle in abbondante olio d'oliva ben caldo. Scolarle su carta assorbente, salarle e conservarle in caldo.
3. Imbiondire lo spicchio d'aglio in padella con un filo d'olio. Toglierlo e unire i funghi tagliati a fettine.
4. Cucinarli per 5 min. a fiamma vivace, unire le polpettine di cinghiale, i pomodori pelati, dissemati e tagliati a pezzi e 1 dl. di brodo. Ridurre il fuoco e continuare la cottura per 5 min. (la salsa deve risultare brodosa).
5. Friggere i maccheroncini in olio d'oliva, aggiungerli alla salsa, coprire e proseguire la cottura per 5 minuti a fiamma media. Scoperchiare e aggiungere un filo d'olio .
6. Formare un nido con i maccheroncini e disporlo al centro del piatto. Aggiungere le polpette e i funghi rimasti in padella, irrorare con la salsa e spolverare con parmigiano

Note / consigli

Funghi e selvaggina sono un abbinamento consolidato da anni e anni di tradizione, e non solo italiana. Immancabilmente da noi accompagnano anche la pasta, preferibilmente quella all'uovo, tirata a mano, saporita e rugosa per raccogliere ogni minima particella di condimento. Con questa ricetta "tradisco" il ricordo di mia nonna e suggerisco di usare gli straordinari maccheroncini di Campofilone, prodotti, il più artigianalmente possibile, dal mio amico Vincenzo Spinosi. Contrariamente a quello che il nome può suggerire alla maggioranza degli italiani si tratta di una sorta di sottilissimi tagliolini. Poche altre paste assorbono il sugo come questa e rendono altrettanto: 50 gr. a testa sono una porzione abbondante. La tecnica di cottura che suggerisco (friggere la pasta cruda anziché lessarla) ne aumenta la capacità di assorbimento.

Caratteristiche

Tempo di preparazione 40 minuti
Portata piatti asciutti
Origine Italia
Stagionalità autunno inverno
Tipo di preparazione fritto padella

Commenti

Scrivi il tuo nome:

Scrivi un commento alla ricetta:

Home
Chi siamo
Community
Contattaci
A scuola di...
Cucina
Pasticceria
Sala
Bar
Speciali
Ricette
Cerca Ricetta
Chiedi allo Chef
Menù del weekend
Ricette dei Corsi
Corsi e Iscrizioni
Corsi in aula
Corsi per adulti
Dopo la 3a media
Lavoro
Trovare lavoro
Offerte di lavoro
Giovani qualificati