community | chi siamo | contattaci
registrati

utente password
voglio registrarmi!
password dimenticata?


Maltagliati di mais, finferli e salsiccia affumicataPolenta di Castagne con Salsiccia e FunghiFusilli alla vignarolaPolpettine alla mostardaTagliolini alla monzeseOrzotto mantecato con brovadar e salsicceTagliatelle con salsicciaRisotto salsiccia, porro e rosmarinoPastin aromatique


Ricette > Cerca

Mešta e Buša

 Feed Rss  Segnala ricetta  English  Stampa  
 
Mešta e Buša

di:

Ingredienti per 4 persone


Procedimento

1. Mešta e Buša 1Meŝta:
Portare ad ebollizione l'acqua in un paiolo di ghisa o rame, aggiungere il sale e quindi la farina un po' alla volta lentamente per non provocare la formazione di grumetti, utilizzando in questa fase una frusta per mescolare; se il composto risulta troppo liquido cospargere con parsimonia ancora un pugnetto di farina, rimestare continuamente sempre nello stesso verso con il ``mescol`` bastone di legno forgiato a pala nella parte terminale per 40 minuti. Diversamente che nella polenta non deve formarsi la crosta nel paiolo ed il fuoco deve essere mantenuto a fiamma abbastanza vivace per tutta la cottura. Ne deve risultare un composto morbido e ben cotto da versare nel piatto con il mestolo.
2. Mešta e Buša 2Bucherellare le salsicce e metterle a rosolare lentamente in un tegame con ''l'ont'' (burro cotto);
3. Mešta e Buša 3Dopo rosolate versare circa 1/2 bicchiere di vino bianco e lasciarlo evaporare quindi aggiungere un po' d'acqua calda e lasciare sul fuoco in modo che ne risulti un saporito ''tocjut'' quasi cremoso (intingolo).
La buona riuscita del piatto č determinata dal fatto che la salsiccia deve risultare rosolata fuori e rimanere morbida e cotta dentro, non rinsecchita e crostosa.
4. Mešta e Buša 4Preparazione del piatto:
Versare una porzione di ''mesta'' nel piatto e con un mestolino farvi una ''busa'' (buco) dove adagiare la salsiccia con il ''tocjut'' (intingolo) spolverizzando il tutto con la ricotta affumicata grattuggiata. Servire ben caldo.

Vino da abbinare

Friulano Colli Orientali Del Friuli DOC

Galleria fotografica



Ricetta realizzata dal sindaco Flavio De Stalis con l'allieva Barbara Bolcich della classe 3A Cucina IALFVG di Monfalcone.

Note / consigli

La mesta puň essere versata anche in un cestino di ''frico'' di solo formaggio precedentemente preparato. Preparare una miscela di formaggio di latteria nostrano vecchio grattuggiato e parmigiano; scaldare bene un tegame antiaderente; versare il formaggio, quanto basta a formare un leggero strato uniforme, ed appena si forma una specie di pellicola rigirarla e quindi rovesciarla sopra una terrina capovolta in modo che ne risulti, raffreddandosi il composto, un cestino.

La ricetta viene tramandata da sempre in ogni famiglia e denota i poveri e pochi ingredienti di cui la gente delle nostre valli disponeva o di cui poteva approvvigionarsi (si barattavano i capucci qui coltivati con la farina dei paesi della pedemontana). Era la maestria e l'arguzia delle donne che determinava la varietŕ e la bontŕ dei piatti nonché l'utilizzo oculato, ma con la maggior resa, del "poco" di cui disponevano.
Quasi in ogni casa veniva allevato il maiale e quindi c'era la disponibilitŕ della salsiccia e quasi tutti avevano la mucca e quando potevano disporre di burro, formaggio e ricotta. Bisogna ricordare in particolare che la ricotta non era un prodotto ricco di grassi come quella dei giorni nostri, anzi. era particolarmente magra essendo l'ultimo prodotto del latte e si prestava ad una lunga stagionatura mediante la quale assumeva un sapore intenso e corposo senza diventare rancida; pertanto ne bastava poca per rendere gradevole e saporito il condimento di questo ed altri piatti.
Anche la salsiccia, specie se stagionata, veniva razionata; il tutto perň era abbondantemente affogato "tal ont" (burro cotto) e, nonostante ciň era facilmente digerito visto il consumo di calorie che richiedeva la faticosa vita condotta.

Caratteristiche

Tempo di preparazione 90 minuti
Portata primi piatti
Origine Italia
Stagionalità autunno inverno
Tipo di preparazione padella

Commenti

Scrivi il tuo nome:

Scrivi un commento alla ricetta:

Home
Chi siamo
Community
Contattaci
A scuola di...
Cucina
Pasticceria
Sala
Bar
Speciali
Ricette
Cerca Ricetta
Chiedi allo Chef
Menù del weekend
Ricette dei Corsi
Corsi e Iscrizioni
Corsi in aula
Corsi per adulti
Dopo la 3a media
Lavoro
Trovare lavoro
Offerte di lavoro
Giovani qualificati