community | chi siamo | contattaci
registrati

utente password
voglio registrarmi!
password dimenticata?


Cannelloni di crepe con farina di castagne, radicchio di Treviso, salsa al parmigianoRisotto al radicchio di Treviso e capesanteLasagnetta al radicchio di TrevisoRisotto al radicchio di Treviso e GorgonzolaPasta radicchio e provoloneTortelli al radicchio di Treviso con fonduta di brieGarganelli al radicchio di TrevisoRisotto alla TrevigianaPiccoli cannelloni di magro al radicchio gratinati


Ricette > Cerca

Radicchio rosso sott’olio

 Feed Rss  Segnala ricetta  English  Stampa  
 
Radicchio rosso sott’olio

di:

Ingredienti per 4 persone


Procedimento

1. Pulite il radicchio, lavatelo sotto l’acqua corrente e, se i cespi sono molto grandi, divideteli in 2 o in 4 parti.
2. Versate il vino e l’aceto in una pentola capiente, mettetela sul fuoco e quando il liquido comincia a bollire insaporite con 1 cucchiaino di sale grosso e un pizzico di pepe. Tuffatevi il radicchio e fatelo cuocere per 3-4 minuti dalla ripresa del bollore.
3. Scolatelo, disponetelo su uno strofinaccio di cotone e fatelo asciugare per una notte.
4. Trascorso questo tempo, sistemate il radicchio nei vasetti di vetro, aromatizzate con un pezzo di foglia di alloro e un pezzo di gheriglio di noce, coprite con olio extravergine d’oliva e chiudete ermeticamente.
5. Riempite una pentola di acqua, portatela a ebollizione, sistematevi dentro i vasetti pochi per volta e fateli bollire per almeno 1 ora. Toglieteli quindi dalla pentola, lasciateli raffreddare e sistemateli in dispensa.

Potete cominciare a mangiarli dopo una settimana.

Note / consigli

Il radicchio rosso è una delle verdure che più spesso vengono conservate sott’olio in quanto ortaggio tipico delle regioni dal clima più freddo. Anche in questo caso la pulizia dovrà essere assolutamente rigorosa per evitare che particelle di terra ancora presenti nelle foglie finiscano nel vaso causando l’innesco di processi tossici.

Caratteristiche

Tempo di preparazione 90 minuti
Portata antipasti e piatti d'apertura
Origine Italia
Stagionalità autunno inverno
Tipo di preparazione bollire/lessare

Commenti

Scrivi il tuo nome:

Scrivi un commento alla ricetta:
ANTONIO il giorno 03/12/2015 ha scritto:

Una variante più saporita e immediata sarebbe quella di sbollentare, asciugare per una notte, aromatizzare con olio, aceto balsamico, sale, pepe e alloro e, dopo una notte di marinatura, consumare direttamente
il giorno 08/03/2013 ha scritto:

tra le tante ricette che ho consultato e messe in pratica tutte, quella che mi è venuta meglio e il prodotto è stato quello più apprezzato da tutti i miei amici. Solo alcuni non si sono espressi ma secondo me è stata solo invidia.

Home
Chi siamo
Community
Contattaci
A scuola di...
Cucina
Pasticceria
Sala
Bar
Speciali
Ricette
Cerca Ricetta
Chiedi allo Chef
Menù del weekend
Ricette dei Corsi
Corsi e Iscrizioni
Corsi in aula
Corsi per adulti
Dopo la 3a media
Lavoro
Trovare lavoro
Offerte di lavoro
Giovani qualificati