community | chi siamo | contattaci
registrati

utente password
voglio registrarmi!
password dimenticata?


Patate in teciaGnocchi di patate e zucca con salsa al radicchio e nociBarchette di patate allo zafferanoFrittelle di patateGnocchetti di patate e castagnePuré di patate e olive taggiaschePatate goffrateGnocchi alle prugnePatate savoiardePassato di patate, porri e bottargaGnocchi di susineGnocchi di carote con pesto di sclopitPatate delicatePatate ripienePane di patate


Ricette > Cerca

Frite di prât

 Feed Rss  Segnala ricetta  English  Stampa  
 
Frite di prât

di:

Ingredienti per 4 persone


Procedimento

1. Sistemate le patate con la loro buccia in una pentola, copritele d’acqua e portate l’acqua a ebollizione, aggiungete 1 cucchiaino di sale grosso e fatele cuocere per 10 minuti in modo tale che i tuberi risultino “al dente”.
2. Nel frattempo, pulite le erbe di prato, lavatele e tenetele da parte. Mondate anche la cipolla e tagliatela a fettine sottili.
3. Tagliate la calotta delle patate e, con un cucchiaino, estraete una parte della polpa.
4. Tirate la pasta sfoglia, dividetela in parti uguali e avvolgete con ciascuna una patata. Lasciate comunque scoperto il foro superiore.
5. Sgusciate l’uovo in una tazza, sbattetelo per alcuni minuti con una forchetta e pennellate l’esterno della pasta sfoglia.
6. Tagliate il formaggio a dadini e riempite le patata.
7. Coprite una teglia con un foglio di carta da forno e sistematevi sopra i tuberi ripieni. Sistemate il recipiente in forno caldo a 180° per qualche minuto fino a quando il formaggio si sarà sciolto e la patata avrà assunto una leggera doratura. Tenete al caldo.
8. Mettete le erbe di prato e la cipolla in una padella antiderente, aggiungete il burro, salate e fatele cuocere per circa 6 minuti. Sistemate quindi 2 cucchiai di verdure salate in ogni piatto.
9. Togliete le patate dal forno, posizionatene una in ciascun piatto, spolverate con pepe e guarnite con erba cipollina.

Note / consigli

Tra le erbe che concorrono alla preparazione di questo piatto tipico merita un cenno la boraggine, erba spontanea le cui foglie si utilizzano anche come ripieno per i ravioli. È riconoscibile per i fiori blu a forma di stella, presenti, a simboleggiare tenerezza e dolcezza, anche nel celebre tondo di fra Bartolomeo, dipinto da Raffaello.

Caratteristiche

Tempo di preparazione 120 minuti
Portata contorni
Origine Italia
Stagionalità primavera
Tipo di preparazione al forno in padella

Commenti

Scrivi il tuo nome:

Scrivi un commento alla ricetta:

Home
Chi siamo
Community
Contattaci
A scuola di...
Cucina
Pasticceria
Sala
Bar
Speciali
Ricette
Cerca Ricetta
Chiedi allo Chef
Menù del weekend
Ricette dei Corsi
Corsi e Iscrizioni
Corsi in aula
Corsi per adulti
Dopo la 3a media
Lavoro
Trovare lavoro
Offerte di lavoro
Giovani qualificati